Poesia: La donna e la rana

La donna e la rana

C’era una donna distesa sul lago.

Fuggiva dai sogni silenti.

Beltà le splendeva sul volto

ma tacita rimaneva nell’ombra,

C’era un’altra donna sulle rive del fiume.

Il suo volto non aveva importanza

perchè i suoi occhi tramutavano

in bellezza tutto ciò che si accingeva a descrivere.

Lì sul muro gracidava una rana,

convinta di essere salva.

Mentre un gatto dal passo felpato

era già pronto a mangiarla.

Andreanahood

Tratta da : Una finestra sul lago

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...